Case a 1 Euro

PROGETTO CASE 1 EURO

Progetto attualmente sospeso

Il progetto case a 1 euro  è nato con l’intento di affrontare il fenomeno dello spopolamento che si è diffuso in aree isolate come quelle del Comune di fabbriche di Vergemoli.

Dagli anni ’50 del secolo scorso, molti territori hanno sperimentato e stanno sperimentando un processo di diminuzione della popolazione. In queste aree, infatti, ad un saldo negativo tra nascite e morti, si è affiancato e si affianca un saldo migratorio negativo. In territori marginali del paese il fenomeno dell’emigrazione, iniziato negli anni dell’industrializzazione, non si è mai concluso.

Nello stesso periodo, la diminuzione costante del numero delle nascite e l’aumento della speranza di vita hanno anche alterato la struttura per età e determinato un importante processo di invecchiamento. Questo fenomeno, oltre a far diminuire il numero della popolazione giovanile, ha anche innescato un processo di abbandono degli immobili.

Per questo motivo molti Comuni italiani si sono ritrovati ad affrontare il problema dei “paesi fantasma” composti da strutture ormai fatiscenti e pericolose.

Per tutto questo, la gestione del patrimonio immobiliare abbandonato, sia privato che pubblico, non deve essere considerato un peso di cui liberarsi, ma una risorsa per lo sviluppo culturale, agricolo e turistico.

Gli interventi di valorizzazione devono privilegiare la permanenza degli edifici esistenti, con l’obbiettivo di minimizzare interventi trasformativi al fine di preservare l’identità storico  culturale del nostro territorio.

Non abbiamo necessità di nuove costruzioni e di nuove cementificazioni, la strategia per migliorare il contesto abitativo e riappropriarci della nostra identità culturale è rianimare i piccoli centri abbandonati o riqualificare beni in stato di abbandono, con una storia che è la nostra storia.

Questo progetto ha lo scopo di far conoscere il territorio e le sue ricchezze e nutre interesse per riportare alla luce i paesi abbandonati.

 

1€ HOUSES

PROJECT 1€ HOUSES

Project currently suspended

The project “1€ Houses” has the primary purpose to stop the phenomenon of depopulation that is affecting certain areas of our territory of Fabbriche di Vergemoli.

Since the 50’s of the past century, many territories experimented a process of decrease of population (this phenomenon is still happening now). In these areas, the population reduction is caused by two main factors: a birth/death deficit and a significant emigration.

In the same time, the constantly decline in birth rates and the increase in life expectancy altered the social structure and determined an important process of aging. This phenomenon, in addition to decreasing the youth population, started a process of abandonment of many buildings.

For this reason, several Italian Municipalities found themselves fighting against the issue of “ghost villages”, composed of dangerous and crumbling structures.

Despite this, the management of abandoned real estate’s assets (both private and public) does not have to be considered a burden to get rid of, but a resource for the cultural, touristic and agricultural development.

The revalorisation of the territory has to give priority to the permanence of the existing estates, in order to minimize changing actions so as to maintain the historical identity of our territory

We have no need of new constructions or cementations, the strategy to make a better living environment and to regain our cultural identity is to revive our beloved villages and to redevelop assets in a state of neglect, according to our history.

This project has the aim to let the people know the beauty and wealth that our territory has to offer, and to revive our depopulated villages.

Vispereglia

Vispereglia (Fabbriche di Vergemoli) 670 m. s.l.m. Paese Fantasma

– PROPRIETA’ NON PIU’ DISPONIBILE –


Un tempo, quando il ritmo della vita non era come quello di questi anni, le persone potevano permettersi di vivere in piccoli paesi, formati da poche abitazioni ed isolati dai “grandi centri”. Andavano avanti come piccoli ecosistemi autonomi e riuscivano ad avere tutto quello di cui avevano bisogno grazie alle coltivazioni, all’ingegno e alle loro risorse. Con il passare del tempo questi paesi sono scomparsi e ciò che resta di loro sono edifici spogli e abbandonati, desiderosi di raccontare la loro storia. Questo è il caso di Vispereglia. Il paese, abbandonato da almeno 50 anni, è raggiungibile esclusivamente a piedi o con mezzi 4×4.  Offre uno spettacolo unico.

Per arrivarci si passa da Chieva, da qui si prosegue lungo il corso del torrente fino ad arrivare ad una strada sterrata che  attraversa una spettacolare selva di castagni secolari. Arrivati al paese poi ci perdiamo tra le antiche case abbandonate, abitate adesso solamente dalla vegetazione. Ma le case sono ancora lì, e si ha l’impressione di essere congelati in un tempo passato..

      

Per visitare il paese occorre chiamare il Comune di Fabbriche di Vergemoli, chiedere di poter parlare con un operatore del Progetto Case a 1 euro e fissare un appuntamento. Vogliamo sottolineare che il paese è visitabile a piedi, seguendo un percorso di circa 6 km (1 h circa di cammino) o con mezzo 4×4 (siamo sprovvisti di tale autoveicolo).

Link per la Geo-localizzazione:

Vispereglia coordinate: 44° 02′ 02” N 10° 23′ 04” E
Vispereglia su Maps
Vispereglia su Google Earth
Vispereglia su Google Earth

Fornili

Fornili (Gragliana) 460 m s.l.m.

– PROPRIETA’ NON PIU’ DISPONIBILE –

Oltrepassando l’abitato di Gragliana situato a 460 metri s.l.m il gruppo di case Fornili vanta di una posizione strategica per la vicinanza alla strada e all’impianto per l’allevamento di trote.

L’abitato a fianco, non appartiene al progetto case ad 1 euro ma risulta in vendita, compreso di giardino dietro e capanne al costo di 60.000 €


Link per la Geo-Localizzazione:

Fornili coordinate: 44° 00′ 04″N 10° 23′ 45″ E
Fornili su Maps

FAQ

Domande e risposte

Come funziona il progetto case a 1 euro?

Il Comune di Fabbriche di Vergemoli ha il compito di fare da “tramite” tra l’acquirente e il proprietario dell’immobile. Il Comune si impegna di promuovere il progetto, di tenere la comunicazione, di fornire tutte le informazioni e la documentazione necessaria tramite la pagina web presente sul sito del Comune. Le case a 1 euro essendo dislocate su tutto il territorio comunale e data la grande richiesta da parte degli interessati di visitare gli immobili, abbiamo creato il servizio “Visita le case a 1 euro”. Chiunque mostri interesse ha la possibilità di usufruire del servizio pagando la modica cifra di 100,00 euro.

 

Come posso fare per prendere appuntamento? O per risolvere qualche veloce dubbio?

Può scriversi all’email: case1euro.fdv@gmail.com . Ci comunichi giorno, orario e le case che desidera visitare, purtroppo non è possibile visitarle tutte per via della loro disposizione nel territorio e dell’enorme quantitativo di tempo che richiederebbe, quindi chiediamo di mantenere la scelta ad un massimo di 2 case. Vi prego di tenere presente che c’è una grande domanda e che quindi la risposta all’email potrebbe ritardare di molti giorni.

 

Costano veramente 1 euro?

Si, il costo dell’immobile è di 1 euro. Sono comunque presenti i costi legati alle spese notarili, di registrazione contratti, accatastamento e passaggio di proprietà.

 

E’ presente un modello di un contratto di acquisto di una casa a 1 euro?

No, solitamente viene fatto un pre-contratto per tutelare la posizione dell’interessato prima dell’acquisto. Dopo le necessarie pratiche burocratiche (successioni, volture etc,) viene chiuso il contratto vero e proprio.

 

Gli immobili sono muniti di servizi quali acqua, luce, gas, ecc.?

Abbiamo a disposizione immobili con tali servizi e immobili a cui mancano allacci ai gestori di luce e acqua.

 

E’ necessario cambiare residenza se interessati all’acquisto?

Non è necessario cambiare residenza.

 

Ci sono limiti di tempo per l’implementazione dell’investimento?

No, solo la messa in sicurezza dell’immobile deve essere fatta appena possibile.

 

Ci sarà bisogno di un permesso per la costruzione e la ristrutturazione, qual è il costo del permesso?

Si, se passate da un piano di Recupero (PdiR, nell’Art.34 del regolamento urbanistico) vi sono costi e tempi più lunghi per l’approvazione del progetto (circa 12-18 mesi). Il costo varia dal tipo di lavoro che deve essere eseguito.

 

Quali lavori di ristrutturazione si possono fare?

E’ opportuno rivolgersi ad un geometra/architetto. Il riferimento è il Regolamento Urbanistico (Art. 18 /21/34) e la Legge Regionale 65/2014 (Titolo VI, articoli 131 e successivi).

 

Quali tasse devo pagare dopo aver firmato il contratto?

Generalmente non ci sono depositi o assicurazioni, ma sono presenti le varie tasse di registrazione contratto e cambio di proprietà oltre al costo del notaio.

 

Posso contare su eventuali agevolazioni fiscali?

Si. Il Comune di Fabbriche di Vergemoli dispone di uno sportello per la ricezione dei bandi Regionali ed Europei con finanziamenti per la riqualificazione di immobili destinati poi ad attività turistiche, agricole, ecc.

 

È possibile ingrandire porte e finestre senza permesso?

Per gli immobili che si trovano all’interno del Parco delle Alpi Apuane ci sono dei vincoli urbanistici specifici che non permettono determinati tipi di modifiche. Per gli edifici al di fuori dell’area parco vi sono maggiori concessioni.  (Legge regionale 65/2014 e regolamento urbanistico) Per questo sarebbe opportuno chiedere ad un professionista del settore.

1 2