Elettori residenti all’estero: voto per corrispondenza e opzione per il voto in Italia

In vista delle elezioni politiche di domenica 4 marzo 2018, si ricorda che gli elettori italiani residenti all’estero votano per corrispondenza per eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica, scegliendoli fra i candidati che si presentano nella propria ripartizione della circoscrizione Estero e sono inseriti d’ufficio nell’elenco degli elettori residenti all’estero.
Tuttavia gli stessi hanno la possibilità di votare in Italia, in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio Comune d’iscrizione nelle liste elettorali, previa apposita e tempestiva opzione.
Tale opzione di voto, valida per un’unica consultazione elettorale, deve pervenire all’Ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza entro lunedì 8 gennaio 2018. Il  modulo di opzione predisposto dal Ministero è disponibile   QUI  disponibile.

Approfondimenti sono disponibili sul sito del Ministero degli Affari Esteri e nella sezione A.I.R.E. del Portale dei servizi consolari.

A chi interessa:

Agli elettori italiani residenti all’estero

Come:

Presentando al Consolato, entro e non oltre l’8 gennaio 2018, il modulo di opzione per l’esercizio del diritto di voto in Italia, compilato in stampatello e consegnato a mano o per posta, accompagnato da copia del documento d’identità del sottoscrittore

Dove:

All’Ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore

Quando:

Entro l’8 gennaio 2018

Scadenze:

08/01/2018  – Termine per presentare al Consolato modulo di opzione voto in Italia