BANDO REGIONALE “CUSTODI DELLA MONTAGNA” PER MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEI COMUNI MONTANI, AI SENSI DELL’ART. 2 DELLA L.R. 4/2022

Si informa che la Regione Toscana intende tutelare i territori montani promuovendo interventi finalizzati a contrastare lo spopolamento di tali aree, rivitalizzandone e riqualificandone il tessuto sociale ed economico prevedendo specifiche misure in favore della nascita di nuove attività produttiva, o a sostegno della riorganizzazione delle attività già esistenti nei territori dei comuni montani.

A tal fine è stata emanata la Legge Regionale 4/2022 “Custodi della montagna toscana. Disposizioni finalizzate a contrastare lo spopolamento e a rivitalizzare il tessuto sociale ed economico dei territori montani”.

Nello specifico la Legge, secondo le prescrizioni di cui agli artt. 2 e 3, prevede interventi a sostegno della nascita o la riorganizzazione di attività economiche con sede operativa / unità locale localizzata in uno dei comuni montani previsti dall’allegato B alla legge 68/2011, in località con altitudine non inferiore ai 500 metri s.l.m. e appartenenti a tutti i settori produttivi. In caso di imprese esercitanti attività agricole il requisito dell’altitudine deve riguardare almeno il cinquanta per cento dei terreni su cui è svolta l’attività.

L’art. 2 della L.R. 4/2022 prevede la concessione di contributi a fondo perduto a “soggetti che intendono avviare un’attività produttiva o riorganizzazione un’attività già esistente” nei territori dei comuni montani di cui all’allegato B della legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68 “Norme sul sistema delle autonomie locali”.

I possibili beneficiari dei contributi concessi a valere sull’art. 3 della L.R. 4/2022,  sono le micro, piccole e medie imprese così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, compresi i liberi professionisti e altri soggetti, operanti in attività di natura imprenditoriale di tutti i settori economici,  con sede operativa o unità locale localizzata in uno dei comuni montani di cui all’allegato B della LR 68/2011,e ad un’altitudine non inferiore a 500 metri s.l.m. In caso di attività agricole almeno il cinquanta per cento dei terreni su cui è svolta l’attività deve essere localizzato ad un’altitudine non inferiore a 500 metri s.l.m., così come meglio specificato nel Decreto Dirigenziale n. 19554 del 30.09.2022.

L’aiuto sarà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari a:

  • euro 10.000,00 per la riorganizzazione di attività economiche costituite in data antecedente al 01/01/2022;
  • euro 20.000,00 per il sostegno ad attività economiche di nuova costituzione (costituite non oltre il 01/01/2022) o da costituire.

La domanda di agevolazione, redatta in lingua italiana, è presentata esclusivamente on line, tramite identità digitale (SPID, CIE, CNS) sul portale di Sviluppo Toscana S.p.A., all’indirizzo:
https://accessosicuro.sviluppo.toscana.it/

Le domande potranno essere presentate entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 21/11/2022, (termine prorogato da Regione Toscana).

Tutte le informazioni per ricevere assistenza ed il testo completo del bando si possono trovare sul sito di Sviluppo Toscana.

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA RICERCA DI ATTIVITÀ ECONOMICHE CON CUI SOTTOSCRIVERE “PATTI DI COMUNITÀ” PER LA GESTIONE ATTIVA DEL BOSCO, LA CURA DEL TERRITORIO E LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ SOCIALI A FAVORE DELLA COMUNITÀ LOCALE, AI SENSI DELL’ART. 3 DELLA L.R. 4/2022 “CUSTODI DELLA MONTAGNA TOSCANA”

Si informa che è stato emesso l’avviso pubblico esplorativo per manifestazione di interesse per la selezione delle proposte presentate ai sensi dell’art. 3 comma 1 e per le proposte presentate ai sensi dell’art. 3 comma 4 della Legge Regionale 4/2022 “Custodi della montagna toscana. Disposizioni finalizzate a contrastare lo spopolamento e a rivitalizzare il tessuto sociale ed economico dei territori montani”.

Nello specifico la Legge, secondo le prescrizioni di cui agli artt. 2 e 3, prevede interventi a sostegno della nascita o la riorganizzazione di attività economiche con sede operativa / unità locale localizzata in uno dei comuni montani previsti dall’allegato B alla legge 68/2011, in località con altitudine non inferiore ai 500 metri s.l.m. e appartenenti a tutti i settori produttivi. In caso di imprese esercitanti attività agricole il requisito dell’altitudine deve riguardare almeno il cinquanta per cento dei terreni su cui è svolta l’attività.

L’art. 2 della L.R. 4/2022 prevede la concessione di contributi a fondo perduto a “soggetti che intendono avviare un’attività produttiva o riorganizzazione un’attività già esistente” nei territori dei comuni montani di cui all’allegato B della legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68 “Norme sul sistema delle autonomie locali”.

L’art. 3 della L.R. 4/2022 prevede di destinare:

  • al comma 1, un ulteriore contributo ai soggetti economici che, già beneficiari del bando ai sensi dell’art. 2, firmino con il comune di riferimento un “Patto di Comunità” finalizzato alla gestione del bosco e/o alla cura del territorio e/o allo svolgimento di attività sociali e quantifica tale contributo per un importo pari al 20% di quanto corrisposto ai sensi dell’articolo 2;
  • ai commi 4 e 5 contributi a fondo perduto per un valore minimo di 10.000,00 e massimo di 15.000,00 euro ai soggetti economici non già beneficiari dei contributi di cui all’art. 2 e che firmano con il Comune un “Patto di Comunità” con le finalità sopra richiamate.

I suddetti contributi a fondo perduto sono erogati, ai sensi della legge, in quote annuali pari alla durata del patto e comunque fino ad un massimo di cinque.

I possibili beneficiari dei contributi concessi a valere sull’art. 3 della L.R. 4/2022,  sono le micro, piccole e medie imprese così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, compresi i liberi professionisti e altri soggetti, operanti in attività di natura imprenditoriale di tutti i settori economici,  con sede operativa o unità locale localizzata in uno dei comuni montani di cui all’allegato B della LR 68/2011,e ad un’altitudine non inferiore a 500 metri s.l.m. In caso di attività agricole almeno il cinquanta per cento dei terreni su cui è svolta l’attività deve essere localizzato ad un’altitudine non inferiore a 500 metri s.l.m., così come meglio specificato al punto 2 dell’Allegato B al Decreto Dirigenziale n. 21238 del 26.10.2022.

L’avviso ha per oggetto lo svolgimento di una o più delle seguenti attività:

  • la gestione attiva del bosco come definita dall’articolo 19, comma 1, della legge regionale 21 marzo 2000, n. 39 (Legge forestale della Toscana);
  • la cura del territorio;
  • lo svolgimento di attività sociali a favore della comunità locale.

La domanda di partecipazione all’avviso pubblico esplorativo per manifestazione di interesse per la ricerca di attività economiche con cui  sottoscrivere “Patti di comunità” per la gestione attiva del bosco, così come definita dall’articolo 19, comma 1, della legge regionale 21 marzo 2000, n. 39 (Legge forestale della Toscana), la cura del territorio e lo svolgimento di attività sociali a favore della comunità locale ai sensi dell’art 3 della L.R. 4/2022, redatta utilizzando esclusivamente l’Allegato 1 “Modello di domanda e dichiarazioni” e l’Allegato 2 “Descrizione del progetto”, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, dovrà essere trasmessa per mezzo PEC, all’indirizzo: comune.fabbrichedivergemoli@postacert.toscana.it

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 25 novembre 2022

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Tecnico del Comune di Fabbriche di Vergemoli.

Di seguito è possibile consultare l’avviso e scaricare la domanda:

Allegato A Manifstazione interesse art. 3 LR 4-2022_signed

Allegato 1 – Modello di domanda e dichiarazioni

Allegato 2 – Descrizione del progetto

Allegato 3 – Schema di Patto di Comunità

Per maggiori informazioni si rimanda al Decreto Dirigenziale n. 21238 del 26.10.2022 della “L.R. n. 4 del 1 marzo 2022 “Custodi della montagna toscana. Disposizioni finalizzate a contrastare lo spopolamento e a rivitalizzare il tessuto sociale ed economico dei territori montani”. Provvedimento attuativo dell’art. 3, definizione della procedura per la concessione di contributi ai firmatari dei “Patti di Comunità”” sono stati definiti i criteri di concessione dei contributi ed approvati i relativi allegati:

Decreto_n.21238_del_26-10-2022

Decreto_n.21238_del_26-10-2022-Allegato-A

Decreto_n.21238_del_26-10-2022-Allegato-B

Decreto_n.21238_del_26-10-2022-Allegato-C

1 2 3 4 83