Gragliana

Gragliana è una piccola frazione del comune di Fabbriche di Vergemoli e si trova a 455 m s.l.m. sulla sponda sinistra del fiume Turrite Cava. Il piccolo abitato, anticamente conosciuto come Vallombrosa, era nel Medioevo un importante punto di ristoro per chi attraversava le Alpi Apuane. Qua si trovava l’ospitale di Garilliano, dedicato ai santi Marco e Lunardo, un luogo dedito al ristoro dei viandanti, travolto dalle acque del torrente Turrite Cava nel XVI secolo. Qui venne poi costruita la chiesa parrocchiale, ristrutturata nel 1845. Vi è presente un campo sportivo ed un’area giochi attrezzata frequentata in particolare nel periodo estivo. In paese sono presenti anche differenti attività commerciali molto importanti per il territorio come l’allevamento di trote e il forno per la produzione di pane e dolci.

Quello di Gragliana è un territorio ricco di acque e non a caso qui ha operato una delle ultime ferriere tradizionali in Italia. Il prosperare di ferriere e molini era legato alla presenza del castagno che forniva carbone ed alimento per le popolazioni locali. Infatti a pochi chilometri dall’abitato di Gragliana, lungo la sponda destra del torrente Turrite Cava, immerso nel verde dei boschi, si trovava un antico “Distendino”, caratteristico laboratorio artigianale per la produzione di utensili in ferro. La particolare caratteristica dell’attività era dovuta al fatto che il ferro grezzo veniva trasformato nelle forme richieste, esclusivamente impiegando l’energia prodotta dall’acqua raccolta in un invaso ubicato a monte dell’edificio la quale muoveva una pala che azionava un pesante maglio e il mantice che forniva ossigeno alla forgia. I F.lli Graziani per anni hanno esercitato l’attività con gli stessi gesti tramandati nel tempo per produrre zappe, vanghe, falci, ricercatissime dagli agricoltori per la loro resistenza, e i tradizionali “testi”, attrezzi irrinunciabili per chi voglia cucinare necci, focacce leve e crisciolette.

Soggiorni estivi gratuiti organizzati e finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca (scadenza domande 19-4-2016)

Ben volentieri si pubblica l’informazione seguente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca:

Tra le iniziative orientate al mondo dei giovani, anche quest’anno la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha predisposto un PROGRAMMA di soggiorni estivi gratuiti al mare e in montagna, riservato a bambini, ragazze e ragazzi dai 6 ai 17 anni appartenenti a famiglie non abbienti.

 Si informa che sul sito web della Fondazione www.fondazionecarilucca.it è visibile il link per accedere alla pagina di illustrazione del programma con i relativi soggiorni …

Le domande dovranno pervenire alla Provincia di Lucca entro  e non oltre il 19 aprile 2016.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al Comune (tel. 0583 761944 – Marta Giovannetti).

1 37 38 39 40 41 55